News

requisiti acustici dei fabbricati e certificazioni acustiche

on 7 novembre 2018

Secondo l’ISTAT una famiglia su due si dichiara disturbata dal rumore, con un quadro regionale che vede un picco negativo in Campania (50.8 %) ed un’area geografica virtuosa rappresentata dal Trentino Alto Adige (24.8 %). L’inquinamento acustico percepito all’interno delle abitazioni rappresenta ancora una forte criticità, per effetto di un grave ritardo normativo (solo nel 1997 è arrivata una Legge sui requisiti acustici dei fabbricati) ed un sostanziale vuoto nei controlli e nelle verifiche degli standard qualitativi. Un generalizzato disimpegno nella progettazione del confort acustico ha determinato un patrimonio abitativo largamente deficitario in termini di performance acustica, con un disagio da rumore all’interno degli ambienti di vita e di lavoro. La formazione dei tecnici, dei responsabili di cantiere, degli imprenditori e dei committenti sembra essere l’unica strada percorribile per arrivare al rispetto dei requisiti acustici stabiliti dal Legislatore, potenzialmente in grado di migliorare la qualità dei fabbricati e la qualità della vita delle persone. Il CFS di Avellino, con l’organizzazione di un corso di formazione di 8 ore, intende supportare tecnici e imprenditori nella definizione delle strategie progettuali, nella scelta dei materiali costruttivi, nelle verifiche in itinere e nei controlli di conformità. L’evento formativo si terrà il 14 novembre 2018 presso la sede del CFS in Atripalda, dalle ore 9:00 alle 18:00, secondo il programma di seguito riportato.

Saranno accettati i primi 50 iscritti in ordine cronologico, esclusivamente al link

Obiettivi del corso: l’attività formativa si propone di fornire agli allievi le informazioni di base per eseguire una funzionale progettazione acustica dei fabbricati, oltre ad un’attenta direzione dei lavori con analisi dei materiali impiegati. Ugualmente prioritario è l’obiettivo di analizzare la normativa vigente, con approfondimenti sui numerosi adempimenti, sulle prove strumentali per la verifica dei requisiti e sui nuovi obblighi della Certificazione Acustica.

Destinatari: imprenditori, tecnici, committenti, funzionari Uffici Tecnici Comunali.

Iscrizione: gratuita, riservata ai primi 50 iscritti dal link

Struttura del corso: dalle ore 9:00 alle 18:00. È prevista un light lunch presso il CFS, dalle ore 13:00 alle 14:00

Programma del corso:

Richiami di acustica base; richiami di acustica edilizia:

modalità di trasmissione del rumore negli edifici; isolamento ai rumori aerei ed impattivi

Prestazioni acustiche e loro indici di valutazione; valori di laboratorio e in opera

Linee guida di progettazione acustica degli edifici: applicazione alla tecnologia

Evoluzione della legislazione italiana: il percorso verso il DPCM del 5/12/97

Lettura ed analisi del DPCM sui requisiti acustici passivi

Norme EN 12354: principi di progettazione; metodi dettagliato e semplificato; reperimento e gestione dati input

Norme accessorie utili per la progettazione acustica

Seconda parte

La normativa serie UNI 16283 misura dei requisiti acustici passivi

Strumentazione e metodologia di misura

La normativa serie 717: indici di valutazione e termini di adattamento

Prove di misurazioni acustiche su elementi edilizi, analisi dati e risultati.

Post – elaborazione delle misure: attraverso un foglio di calcolo, verso la compilazione del rapporto di misura

Introduzione alla norma sulla classificazione acustica – la norma UNI 11367: descrizione e principi di base

L’incertezza di misura applicata alla norma UNI 11367

adminrequisiti acustici dei fabbricati e certificazioni acustiche